NEWS&PRESS

Task Force Security IT

Le PMI sono pronte alla sfida della cybersecurity?



LAURA FRONTINI



DATA DI PUBBLICAZIONE
Venerdi 18 Giugno 2021, ore 9:35


PAROLE CHIAVE
Notizie Tecniche


IMMAGINE


STAMPA
Versione stampabile

Industria 4.0 e poi il Covid hanno imposto una forte spinta agli imprenditori verso processi di innovazione digitale tuttavia la mancanza di basi solide di cybersecurity ha determinato un aumento notevole dell’esposizione al rischio di attacchi informatici.

Le PMI fanno parte ormai di filiere a livello internazionale e anche per questa ragione l'UE ha avviato un lavoro strategico di aggiornamento dell’impianto normativo, che ha prodotto un incremento importante delle misure e degli aspetti regolatori in materia di cyber security (vedi GDPR e NIS2), istituzione di agenzie di controllo (vedi European Cyber Competence Center, CSIRT e altri) e certificazioni.

A seconda degli ambiti produttivi delle aziende potrebbe essere necessario da qui al 2023, data entro cui si prevede che entreranno in vigore le nuove norme, intraprendere un’attività di adeguamento ai requisiti di prodotto e di processo nel campo della cybersecurity in aggiunta a quelli già necessari nel dominio della protezione dei dati personali.

In Italia è stato istituito il Nucleo di Sicurezza Cibernetica e siamo in fase attuativa del “centro di valutazione certificazione nazionale”, che si coordinerà con ENISA con l’obiettivo di gestire i processi di certificazione dei prodotti dell’industria nazionale riguardo le caratteristiche di sicurezza digitale che esibiscono. In alcuni casi tali certificazioni saranno obbligatorie in altri rappresentano un’opportunità di poter competere adeguatamente al livello europeo e internazionale.

Tutto questo significa che da qui al 2023 le PMI si dovranno organizzare sin d’ora per avviare un progetto di rafforzamento della cybersecurity e della data protection dei propri prodotti e servizi considerato che questi sono processi complessi che richiedono competenze specifiche e che possono avere anche impatti significativi nell’organizzazione aziendale.

Il nostro network di professionisti propone alle aziende un programma che si articola in:

1) Compliance Services in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche
1. valutazione della situazione aziendale e definizione del piano sicurezza
2. audit sulla protezione dei dati personali nell’ottica del GDPR

2) Cybersecurity Services
Collaborazione con aziende partner per un’offerta a 360° di tutti i servizi utili a mettere in sicurezza le aziende dagli attacchi informatici.

Sei interessato al nostro servizio:
scarica la locandina

La tua azienda opera nella cybersecurity e vuoi diventare nostro Partner:
scrivi a l.frontini@confindustria.an.it 

Se vuoi indicarci il referente IT aziendale per essere aggiornato sulle nostre iniziative compila la FORMS 

Per informazioni:
Laura Frontini
mobile 3339372465
mail l.frontini@confindustria.an.it