NEWS&PRESS

Adozione dazi antidumping UE sull’import di determinati prodotti di origine Cina, India, Indonesia, USA e Arabia Saudita

I dazi riguardano cavi in fibra ottica, prodotti piatti laminati a freddo in acciaio inossidabile e glicole monoetilenico



UMBERTO MARTELLI



DATA DI PUBBLICAZIONE
Lunedi 22 Novembre 2021, ore 13:00


PAROLE CHIAVE
Notizie Tecniche, Internazionalizzazione


STAMPA
Versione stampabile

Si informa che la Commissione europea ha nei giorni scorsi adottato dazi antidumping definitivi in tre diversi procedimenti riguardanti:

 1)    Cavi in fibra ottica - Cina

L’inchiesta è stata aperta nel settembre 2020 su richiesta dell’associazione Europacable, in rappresentanza dei produttori europei che denunciavano rilevanti perdite di quote di mercato e di redditività causate dall’invasione di prodotti sottocosto cinesi (nel quadriennio 2016-2019 l’import cinese è aumentato del 150%). I dazi imposti variano tra il 19,7% e il 44%.

Ulteriori dettagli sono reperibili nel regolamento applicativo: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32021R2011&from=EN

Gli stessi prodotti sono oggetto di un’indagine anti-subsidy aperta dalla Commissione UE a fine dicembre 2020 per presunte pratiche anticoncorrenziali operate dal governo cinese che avrebbe applicato schemi di sovvenzione specifici all’industria del settore; in questo caso, i dazi definitivi sono attesi nei primi mesi del 2022.

2)    Prodotti piatti laminati a freddo in acciaio inossidabile - India e Indonesia

L’indagine è stata aperta nel settembre 2020 su richiesta della European Steel Association - EUROFER. Le aliquote daziarie applicate variano tra 13,9% e 35,3% per i produttori esportatori dell’India e tra 10,2% e 20,2% per i produttori esportatori dell’Indonesia.

Per ulteriori dettagli e approfondimenti: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32021R2012&from=EN

3)    Glicole monoetilenico (MEG) - Stati Uniti e Arabia Saudita

L’indagine è stata avviata nell’ottobre 2020 e nel mese di giugno 2021 la Commissione europea ha introdotto misure provvisorie. In questo caso, il livello dei dazi antidumping definitivi è fissato al 7,7% per l’import dall’Arabia Saudita e varia tra 3,0% e 60,1% per gli USA.

Per ulteriori dettagli e approfondimenti: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32021R1976&from=EN

Per scaricare il comunicato della Commissione europea: https://trade.ec.europa.eu/doclib/press/index.cfm?id=2322